Blog: http://rebis.ilcannocchiale.it

Chef e erotismo

 "I segreti erotici dei grandi chef" è solo il secondo romanzo che leggo di Irvine Welsh, ma penso che sarà anche l'ultimo.
Il primo, che lessi anni fa, è "Porno", il seguito di "Trainspotting". Veramente un bel romanzo quello, scritto bene, in modo originale, divertente e cinico.
Quando mi hanno regalato quest' altro romanzo ero contenta e curiosa. Purtroppo già alla cinquantesima pagina ha iniziato a deludermi. E' noioso, lento, incasinato, ma a differenza di "Porno" è incasinato in un modo superficiale, non sembra che Welsh abbia messo in questo lo stesso impegno che ha messo nell'altro romanzo (c'è comunque la possibilità che sia solo un problema di traduzione). I personaggi non sono ben caratterizzati e la storia in sè è una cazzata.
Non mi piace lasciare i libri a metà, perciò ho letto tutte le 427 pagine, sperando che potesse migliorare, anche se il finale l'avevo intuito molto molto prima.
Insomma, io vi sconsiglio di perdere il vostro tempo con questo libro.

Pubblicato il 15/7/2007 alle 19.39 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web