Blog: http://rebis.ilcannocchiale.it

HOLDERLIN

 L'intelletto, privo della bellezza dello spirito, è simile a un servizievole garzone che costruisce una staccionata con del rozzo legno così come gli è stato prescritto e inchioda l'un l'altro i pali squadrati, per il giardino che il suo padrone vuole coltivare. Tuttavia l'attività dell'intelletto è opera di necessità. Esso ci difende dall'assurdo, dall'ingiustizia in quanto mette ordine; ma essere al riparo dall'assurdo e dall'ingiustizia non è proprio il gradino più alrto derll'umana perfezione. IPERIONE

Oh! non avessi mai frequentato le vostre scuole! La scienza che ho seguito sino al fondo del suo pozzo e dalla quale io, giovinilmente folle, attendevo la conferma della mia pura gioia, mi ha sciupato ogni cosa.
Sono diventato, presso di voi, un individuo così ragionevole, ho imparato a distinguermi perfettamente da ciò che mi circonda e sono ormai solo in questo mondo bello, sono stato scacciato dal giardino della natura, dove ha vissuto e sono cresciuto, e mi inaridisco al sole del meriggio.
Oh, un dio è l'uomo quando sogna, un mendicante quando riflette e, quando l'estasi si è dileguata, si ritrova come un figlio fuorviato che il padre cacciò via di casa e contempla i miseri centesimi che la pietà gli ha dato per il suo cammino. IPERIONE

Pubblicato il 16/6/2007 alle 21.38 nella rubrica Citazioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web