.
Annunci online

rebis [la rinascita è sempre possibile]
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

CIO' CHE PASSA O E' PASSATO SUL MIO COMODINO

POESIE EROTICHE di Giorgio Baffo Veneziano

" Gli inventori delle malattie.
Come ci hanno convinti di essere malati"
  di Jorg Blech


"IO,LA NOTTE.Incontri e situazioni"
  di Anna Luisa Zazo


E CHUCK PALAHNIUK??
CAVIE O  SURVIVOR...VE LI CONSIGLIO!FACILI, BELLI, VELOCI.SENZA IMPEGNO.

NON MI AVRANNO NEANCHE MORTA


IL PAPA E' SOVRANO DI UN ALTRO STATO.NON DEVE INTERVENIRE NEL NOSTRO!




DONNE!!
RICORDATEVI CHE:
UN PEL DI FICA TIRA PIÙ DI UN CARRO DI BUOI!!!
PENSATE QUANTE E QUALI GRANDI COSE POTREMMO FARE SE METTESSIMO I NOSTRI TUTTI INSIEME!!

PRINCIPI
Ecco, io purtroppo ho dei principi morali che non riesco e non potrei mai rinnegare altrimenti rinnegherei me stessa. Uno di questi riguarda la libertà di parola, pensiero ed espressione, in qualsiasi forma.Ma io ci credo e li difendo...mica come tutti quegl'altri che poi razzolano male.Per questo lascio sempre a tutti la possibilità di commentare i miei post e d'insultarmi se credono, se sono insulti costruttivi poi, ben vengano!Se però saranno insulti inutili ed a buon mercato, perdipiù anonimi o senza possibilità di contattare chi li ha scritti, mi riterrò per forza di cose superiore a chi li ha lasciati.
Cancellerò solo i commenti che per sbaglio sono doppi o tripli...(o magari in altri casi particolari...)

REGOLA N°1 DEL BLOG: se qualcuno, leggendo i miei sogni, li dovesse giocare al lotto e poi dovesse vincere allorà dovrà farmi un regalo di valore pari a 2 decimi della sua vincita, altrimenti in poco tempo si ritroverà più povero di quel che era.Tiè!
REGOLA N°2 DEL BLOG:se qualcuno, leggendo i miei sogni, dovesse usarli come spunto per creare forme artistiche di qualsiasi genere, dovrà mettere vicino al suo nome l'indirizzo del mio blog, e se ci dovesse pure guadagnare dovrà darmi il 5% dei diritti d'autore, se non lo farà le sue opere verranno sempre scartate!Tiè!
REGOLA N°3 DEL BLOG: se sei un cretino senza cervello trattieniti dal lasciare un segno del tuo passaggio in questo blog. Ammesso che un cretino riesca a capire di esserlo..





ATTENZIONE

Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarmelo e saranno subito rimosse.





OK...SARO' BANALE, MA QUESTO QUA SOTTO E' L'UOMO DEI MIEI SOGNI....CINICO, BASTARDO, MEDICO E MUSICISTA...UN PO' PAZZO UN PO' DROGATO!SE NE CONOSCETE UNO COSI' PORTATEMELO!



OPPURE MI POTREI ACCONTENTARE  ANCHE DI UNO DEI CINEMA STRANGE



7 giugno 2007
sentimenti
L'uomo senza testa

 Camminavo a piedi, insieme a tante altre persone, verso una casa. Là ci doveva essere una festa. L'aria era pesante. Era giorno, ma era tutto buio. Un gattino nero continuava a venirmi vicino ed a giocare coi miei piedi. Mi seguiva. La sua padrona lo lasciava fare. Ad un certo punto mi sono allontanata dagli altri e sono entrata in un supermercato per comprare qualcosa da mangiare. Il piccolo gatto nero era sempre con me. Ho comprato uno yogurt e sono andata a casa per mangiarlo. Ero in cucina. Mentre mangiavo passa un essere per il corridoio, sembrava un uomo, non aveva vestiti. Lo guardo meglio. Era senza testa. Va verso la mia camera. Io mi alzo incredula e lo osservo. Avevo un po' di paura. Era nella mia camera. Da lontano vedo che non solo non ha la testa, ma un braccio gli spunta dal fianco. A quel punto, dopo aver capito che mi cercava, mi son detta: " Cosa ci faccio ancora qua?E' meglio che scappi finché è senza testa. Non ha gli occhi. Non può vedermi. Così sono corsa giù per le scale. Ma aperta la porta me lo ritrovo là davanti. Chiudo. Riapro. Non c'era più. Il gattino nero era insieme alla mia gatta. Scappavano. Ho deciso di seguirli perché ho pensato che i gatti sono sensibili, avrebbero saputo dove andare a rifugiarsi. Ma mentre scappo l'uomo senza testa, che ora aveva la testa mi ha preso. Si è staccato da terra. Eravamo molto in alto. Scena romantica. Cocciante come colonna sonora, la canzone che dice circa "Io non posso stare fermo con le mani nelle mani, troppe cose devo fare prima che venga domani." E il testo lo vedevo scorrere nella strada sotto di me. Tipo karaoke. Prima in verde. Poi in giallo. Vedevo il mio ragazzo. Gli ho urlato che doveva dire di amarmi. E l'essere che mi teneva mi avrebbe lasciato andare. Il mio ragazzo ha urlato che mi amava. Il mostro mi ha lasciata andare. Sono caduta nel vuoto. Arrivata a terra stavo bene. Non mi ero fatta nulla.



A volte è meglio precisare: a me non piace Cocciante. Preciso un'altra cosa già che sono qua: sono sempre una zitella.




permalink | inviato da rebis il 7/6/2007 alle 10:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
sfoglia
  




IL CANNOCCHIALE